News & Resources

Blog

Latest Insights
Press Releases
Latest Insights

Una spiegazione di spot, forward e opzioni Vanilla

by Darryl Hood | October 23, 2019

Diamo ora un’occhiata a tre diversi tipi di operazioni di cambio che la vostra azienda può scegliere di prendere in considerazione.

Di: Darryl Hood, Direttore di Negoziazione e Vendita di opzioni Regno Unito, Cambridge Global Payments

——————————————————————————————————————

Le operazioni di cambio che la vostra azienda può utilizzare per minimizzare le potenziali perdite sul mercato valutario sono numerose. Probabilmente vi è capitato di imbattervi in tre delle più comuni: operazioni spot, contratti forward e opzioni Vanilla; diamo uno sguardo in maggior dettaglio a ciascuna di esse.

Cosa sono le operazioni spot?

Per operazione di cambio spot si intende l’operazione di cambio più rapida, regolata solitamente entro due giorni. Due parti concordano di effettuare un cambio di valuta al tasso di cambio al momento dell’operazione o “a pronti”.

Di solito, per un’operazione spot, il fornitore di tasso di cambio utilizzato dalle aziende può essere o meno una banca. Per farlo, deve telefonare al suo fornitore oppure andare online e ricevere due prezzi, uno di acquisto e uno di vendita;

  1. Prezzo di acquisto: in termini di GBP-EUR, si tratta del prezzo al quale acquisterete gli EUR.
  2. Prezzo di offerta: in termini di GBP-EUR, si tratta del prezzo al quale venderete gli EUR.
  • Coppia di valute: probabilmente, otterrete un differenziale migliore su una coppia di valute comunemente negoziata, come GBP/USD, EUR/ GBP o USD/JPY. Se la coppia di valute è più insolita, ad es. una non comunemente negoziata, è probabile che il differenziale sia più elevato. Esempi di coppie di valute meno comuni sono: GBP/BRL, USD/TRY e USD/MXN.

I prezzi che vedete rappresentano il vostro tasso per acquistare o vendere valuta; questo differisce rispetto al tasso interbancario a cui le istituzioni finanziarie acquistano o vendono valuta. La differenza tra il tasso interbancario e il vostro tasso è nota come spread o differenziale, vale a dire il profitto che sta ottenendo dalla transazione la banca o l’intermediario, escludendo i costi associati. Il tasso di cambio interbancario fluttua durante tutta la giornata e il differenziale della banca o dell’intermediario applicato a una trattativa può variare in base a numerosi fattori, tra cui:

  • Volume: come avviene con la maggior parte delle merci di scambio, più acquistate migliore è il prezzo; il cambio valutario non fa differenza. Quindi, un’azienda che sta acquistando 1.000.000 USD da GBP probabilmente otterrà un prezzo migliore rispetto al caso in cui acquistasse 10.000 USD da GBP.
  • Le aziende sono solitamente valutate sulla base del livello dei loro profitti, quindi se disponete anche di altri prodotti finanziari con lo stesso fornitore può esservi offerto, di conseguenza, un prezzo migliore sulle operazioni di cambio.

Cosa sono i contratti forward e, solitamente, quando si utilizzano?

Un contratto forward è un accordo per il cambio di una valuta per un’altra in un momento concordato nel futuro, noto come data valuta.

Invece di utilizzare un contratto forward, potreste cambiare una valuta con l’altra mediante un’operazione spot, quindi tenere in deposito la valuta nel corrispondente conto in moneta estera finché è necessario. Comunque, ciò può influire sul flusso di cassa, il che è la ragione per cui alcune aziende preferiscono utilizzare i contratti forward.

  • Il prezzo di un contratto forward è calcolato utilizzando il prezzo spot (a pronti) e il differenziale di tasso d’interesse tra le due valute sulla durata del periodo di contratto. Gli stessi fattori influenzano il prezzo pagato da un’azienda su un contratto forward quando effettua una operazione spot.
  • Una volta che il contratto è stato sottoscritto, l’azienda ha protetto il tasso di cambio per la durata del contratto alla data valuta e l’azienda è obbligata a cambiare l’importo di valuta concordato al tasso di cambio concordato.
  • L’azienda ha la certezza del tasso che riceverà in futuro indipendentemente dalle fluttuazioni del tasso di cambio a pronti nel corso del tempo.

Per ulteriori informazioni sui contratti forward, vedere il nostro blog.

Cinque domande da porsi prima di considerare la copertura valutaria.

 

Cosa sono le opzioni Vanilla e, solitamente, quando si utilizzano?

Un’opzione Vanilla offre a un’azienda il diritto (ma non impone l’obbligo) di cambiare una valuta con un’altra a un tasso di cambio preventivamente concordato a una data futura specificata.

Le opzioni Vanilla sono di solito utilizzate per coprire i flussi di cassa in valuta estera non sicuri (contrapposti a quelli sicuri, trattati prima).

  • Questo percorso implica che un’azienda può trarre vantaggio dai tassi di cambio pur restando ben protetta da fluttuazioni negative.
  • Il fornitore di valuta estera chiederà un pagamento anticipato prima dell’inizio del periodo contrattuale, il che fa da assicurazione.
  • Il prezzo del premio è prevalentemente basato sulla vicinanza del tasso che state cercando per proteggervi rispetto al tasso forward per lo stesso periodo di tempo e la durata del contratto. Fondamentalmente, più pagate, migliore è il tasso che vi state assicurando. Inoltre, più è lungo il periodo di tempo che intendete assicurare, maggiore è anche il costo.

La decisione sull’operazione di cambio più appropriata è in larga misura legata alla comprensione delle necessità della vostra azienda e alla vostra propensione al rischio, alla natura della vostra esposizione valutaria (contrattata o semplicemente prevista) e quindi alla corrispondenza di tutto ciò al tipo di transazione appropriato.

Se desiderate parlare con uno dei nostri esperti delle vostre operazioni di cambio, contattateci.

Per numerose altre informazioni utili, scaricate la nostra approfondita guida alla gestione dei pagamenti transfrontalieri.

“Cambridge Global Payments” is a trade name, which in this document refers specifically to one or more of these legal entities: Cambridge Mercantile Corp., Cambridge Mercantile Corp. (U.S.A.), Cambridge Mercantile Corp. (Nevada), Cambridge Mercantile (Australia) Pty. Ltd.

Cambridge Global Payments (“Cambridge”) provides this document as general market information subject to: Cambridge’s copyright, and all contract terms in place, if any, between you and the Cambridge entity you have contracted with. This document is based on sources Cambridge considers reliable, but without independent verification. Cambridge makes no guarantee of its accuracy or completeness. Cambridge is not responsible for any errors in or related to the document, or for damages arising out of any person’s reliance upon this information. All charts or graphs are from publicly available sources or proprietary data. The information in this document is subject to sudden change without notice.

Cambridge may sell to you and/or buy from you foreign exchange instruments (including spot and/or derivative transactions; both kinds are here called “FXI”s) covered by Cambridge on a principal basis.

This document is NOT: 1) Advice of any kind, or 2) Approved or reviewed by any regulatory authority, or 3) An offer to sell or a solicitation of an offer to buy any FXIs, or to participate in any trading strategy.

Before acting on this document, you must consider the appropriateness of the information, based on your objectives, needs and finances. For advice, you must contact someone independent of Cambridge.

Certain FXIs mentioned in this document may be ineligible for sale in some locations, and/or unsuitable for you. Contact your Cambridge representative for further information regarding product availability/suitability before you enter into any FXI contract.

FXIs are volatile and may cause losses. Past performance of a FXI product cannot be relied on to determine future performance.

This document is intended only for persons in Canada, the US, and Australia. This document is not intended for persons in the UK or elsewhere in the EEA. In Australia, this publication has been distributed by Cambridge Mercantile (Australia) Pty. Ltd. (ABN 85 126 642 448, AFSL 351278); for the general information of its customers (as defined in the Corporations Act 2001). This entity makes no representations that the products or services mentioned in this document are available to persons in Australia or are necessarily suitable for any particular person or appropriate in accordance with local law.

Fees may be earned by Cambridge (and its agents) in respect of any business transacted with Cambridge.

The document is intended to be distributed in its entirety. Unless governing law permits otherwise, you must contact the applicable Cambridge if you wish to use Cambridge services to enter a transaction involving any instrument mentioned in this document.

© Copyright 2018, Cambridge Mercantile Corp., ALL RIGHTS RESERVED. No part of this publication may be reproduced, stored in a retrieval system, or transmitted, on any form or by any means, electronic, mechanical, photocopying, recording, or otherwise, without the prior written permission of Cambridge Mercantile Corp. See www.cambridgefx.com for contact details.