Stay Connected

Our News Centre and Blog is your link to a dynamic network of information, people, and ideas curated by our FX and payments experts.

Una spiegazione di spot, forward e opzioni Vanilla

Darryl Hood October 23, 2019

Diamo ora un’occhiata a tre diversi tipi di operazioni di cambio che la vostra azienda può scegliere di prendere in considerazione.

Di: Darryl Hood, Direttore di Negoziazione e Vendita di opzioni Regno Unito, Cambridge Global Payments

——————————————————————————————————————

Le operazioni di cambio che la vostra azienda può utilizzare per minimizzare le potenziali perdite sul mercato valutario sono numerose. Probabilmente vi è capitato di imbattervi in tre delle più comuni: operazioni spot, contratti forward e opzioni Vanilla; diamo uno sguardo in maggior dettaglio a ciascuna di esse.

Cosa sono le operazioni spot?

Per operazione di cambio spot si intende l’operazione di cambio più rapida, regolata solitamente entro due giorni. Due parti concordano di effettuare un cambio di valuta al tasso di cambio al momento dell’operazione o “a pronti”.

Di solito, per un’operazione spot, il fornitore di tasso di cambio utilizzato dalle aziende può essere o meno una banca. Per farlo, deve telefonare al suo fornitore oppure andare online e ricevere due prezzi, uno di acquisto e uno di vendita;

  1. Prezzo di acquisto: in termini di GBP-EUR, si tratta del prezzo al quale acquisterete gli EUR.
  2. Prezzo di offerta: in termini di GBP-EUR, si tratta del prezzo al quale venderete gli EUR.

I prezzi che vedete rappresentano il vostro tasso per acquistare o vendere valuta; questo differisce rispetto al tasso interbancario a cui le istituzioni finanziarie acquistano o vendono valuta. La differenza tra il tasso interbancario e il vostro tasso è nota come spread o differenziale, vale a dire il profitto che sta ottenendo dalla transazione la banca o l’intermediario, escludendo i costi associati. Il tasso di cambio interbancario fluttua durante tutta la giornata e il differenziale della banca o dell’intermediario applicato a una trattativa può variare in base a numerosi fattori, tra cui:

Cosa sono i contratti forward e, solitamente, quando si utilizzano?

Un contratto forward è un accordo per il cambio di una valuta per un’altra in un momento concordato nel futuro, noto come data valuta.

Invece di utilizzare un contratto forward, potreste cambiare una valuta con l’altra mediante un’operazione spot, quindi tenere in deposito la valuta nel corrispondente conto in moneta estera finché è necessario. Comunque, ciò può influire sul flusso di cassa, il che è la ragione per cui alcune aziende preferiscono utilizzare i contratti forward.

Per ulteriori informazioni sui contratti forward, vedere il nostro blog.

Cinque domande da porsi prima di considerare la copertura valutaria.

 

Cosa sono le opzioni Vanilla e, solitamente, quando si utilizzano?

Un’opzione Vanilla offre a un’azienda il diritto (ma non impone l’obbligo) di cambiare una valuta con un’altra a un tasso di cambio preventivamente concordato a una data futura specificata.

Le opzioni Vanilla sono di solito utilizzate per coprire i flussi di cassa in valuta estera non sicuri (contrapposti a quelli sicuri, trattati prima).

La decisione sull’operazione di cambio più appropriata è in larga misura legata alla comprensione delle necessità della vostra azienda e alla vostra propensione al rischio, alla natura della vostra esposizione valutaria (contrattata o semplicemente prevista) e quindi alla corrispondenza di tutto ciò al tipo di transazione appropriato.

Se desiderate parlare con uno dei nostri esperti delle vostre operazioni di cambio, contattateci.

Per numerose altre informazioni utili, scaricate la nostra approfondita guida alla gestione dei pagamenti transfrontalieri.

How can we help you?

Let us get to work on helping you today.

Thank You. We’ll be in touch within 24 hours.